Salta al contenuto

Cosa pensano gli europei delle sostanze chimiche?

Lo studio Eurobarometro su quasi 28 000 persone in 28 paesi mostra che il 65 % è preoccupato dall’esposizione a sostanze chimiche pericolose, il 26 % è molto preoccupato e il 39 % è poco preoccupato.

Il livello di preoccupazione varia a seconda dello Stato membro degli intervistati: chi vive nell’Europa settentrionale si sente generalmente più informato e meno preoccupato di chi vive nell’Europa meridionale. Detto questo, in ogni Stato membro almeno la metà degli intervistati ha mostrato un certo livello di preoccupazione.

I pittogrammi di pericolo sono utili?

L’indagine ha anche preso in esame la consapevolezza da parte dei cittadini per quanto riguarda i pittogrammi di pericolo. Nonostante i cittadini abbiano avuto possibilità limitate di familiarizzare con i nuovi pittogrammi, alcuni li conoscono già molto bene.

  • Il 92 % ha visto il pittogramma «infiammabilità» e quasi tutti (il 96 %) conoscevano il suo significato.
  • All’estremo opposto, solo il 20 % ha riconosciuto il pittogramma «grave pericolo per la salute».

 

I cittadini intervengono anche sulle informazioni fornite sulle etichette:

  • il 76 % legge le disposizioni di sicurezza,
  • il 57 % legge le istruzioni sull’etichetta,
  • il 19 % va anche alla ricerca di ulteriori informazioni.

I cittadini sono più favorevoli ai prodotti dell’UE?

Quasi la metà degli intervistati, il 47 %,  riteneva  che i prodotti fabbricati nell’UE fossero più sicuri di quelli prodotti altrove. Solo il 5 % riteneva che i prodotti importati da paesi al di fuori dell’UE contenessero sostanze chimiche più sicure.

È interessante notare che ben il 30 % aveva poca fiducia in entrambi, ritenendo che né i prodotti fabbricati nell’UE né al di fuori di essa contenessero sostanze chimiche sicure.

I cittadini vedono un miglioramento

Agli intervistati dell’indagine è stato inoltre chiesto se ritenessero che la sicurezza dei prodotti contenenti sostanze chimiche fosse migliorata o peggiorata, rispetto a 10-15 anni fa.

  • Il 44 % ritiene che la sicurezza delle sostanze chimiche presenti nei prodotti sia migliorata negli ultimi 10-15 anni;
  • il 33 % ritiene che sia più o meno la stessa; mentre
  • il 16 % ritiene che sia peggiorata.

Route: .live1